Pareti esterne: ecco perché scegliere pitture e rivestimenti silossanici

Quando si tratta di dover scegliere tra pitture e rivestimenti specifici per le pareti interne ed esterne, la scelta è davvero vasta e il parere di un esperto diventa fondamentale. Per le pitture interne è difficile sbagliare. Le più diffuse sono sicuramente quelle a tempera, ma per chi ha esigenze specifiche ne esistono davvero tante in commercio: da quelle traspiranti a quelle ignifughe, passando per le superlavabili e finendo a quelle idrorepellenti. Pitturare le pareti interne non richiede una grossa spesa né un curriculum da indoratore esperto e neppure un’ampia conoscenza dei prodotti da utilizzare. In fondo, basta recarsi in un punto vendita al dettaglio all’ingrosso per scegliere la pittura che rispetti le proprie esigenze.

Le pareti esterne degli edifici, invece, richiedono un’attenzione maggiore. Le spese aumentano in relazione all’ampiezza della superficie e i fattori da valutare sono tantissimi. Tra questi ci sono l’esposizione agli agenti atmosferici e l’eventuale presenza di umidità. I prodotti da utilizzare sulle pareti esterne, infatti, devono garantire soprattutto resistenza e durabilità, perché saranno costantemente soggette ai danni provocati da agenti inquinanti e atmosferici e perché, nel caso di presenza di umidità di risalita dovranno essere in grado di bloccarla o prevenirla.  

In questo senso, è meglio optare per pitture e rivestimenti adatti alle pareti esterne degli edifici, come quelli ai silossani.

Restauro edilizia Pallavicino Palermo

Cosa sono i silossani e quali sono le caratteristiche dei prodotti che li contengono

I silossani non sono altro che resine ricavate dalla silice attraverso un processo di polimerizzazione a più fasi. Successivamente le resine vengono combinate con altri prodotti organici o a base siliconica che ne aumentano l’efficacia.

Solitamente, nelle pitture silossaniche, oltre alla resina siliconica che conferisce maggiore idrorepellenza e permeabilità, si trova anche una resina acrilica che funge da legante e offre maggiori qualità di adesione. Nella pittura silossanica, quindi, saranno presenti una resina legante (solitamente acrilica) in grado di conferire e un elevato livello di adesione e una resina siliconica che offre le qualità di idrorepellenza all’acqua e di permeabilità al vapore acqueo.

Sul mercato si trovano diversi prodotti a base di silossanici, ma bisogna distinguere tra quelli puri e quelli acril-silossanici. Nei primi rientrano tutti quei prodotti che contengono più del 40% di resina silossanica, mentre nei secondi quelli che presentano una maggiore componente acrilica. Il risultato è un materiale microporoso con ottime caratteristiche di traspirabilità e idrorepellenza, che forma uno strato poroso in grado di proteggere le pareti dall’acqua e, allo stesso tempo, consentirne la permeabilità.

Rivestimenti e pitture silossaniche: perché sceglierle

Come abbiamo già accennato, i prodotti a base di resine silossaniche – sia rivestimenti che pitture – possiedono tante qualità e presentano una serie di vantaggi non trascurabili, a partire dall’alta traspirabilità che impedisce la formazione di condensa, di rigonfiamenti e di un eventuale distacco del rivestimento, ma anche la lavorabilità e facilità di stesura, l’impermeabilità e l’idrorepellenza, la permeabilità al vapore acqueo e l’alta resistenza agli agenti atmosferici. Inoltre, permettono alle pareti di resistere agli agenti atmosferici e al continuo cambiamento della temperatura (gelo/disgelo).

La resina silossanica, poi, ricopre i pori senza alterare la struttura di fondo del supporto, che può essere sia a base calce che cemento, permettendo alla superficie di traspirare senza lasciar penetrare l’acqua.

Ma vediamo tutti i vantaggi nel dettaglio.

Idrorepellenza e impermeabilità. I prodotti a base di silossani sono idrorepellenti, ovvero creano una pellicola dall’elevata impermeabilità sulla superficie dell’edificio. In condizioni di bagnato (anche nel caso di pioggia battente), ad esempio, formano quell’“effetto goccia” grazie al quale l’acqua scivola via lungo le facciate e non penetra all’interno dei supporti. L’idrorepellenza quindi permette all’intonaco di mantenersi asciutto e protetto dalla formazione di muffe, funghi e muschi.

Permeabilità al vapore acqueo. Le pitture e i rivestimenti silossanici presentano una struttura reticolare – dovuta alla loro natura microporosa – che permette all’acqua di evaporare all’esterno. In questo modo si elimina il problema della condensazione dell’acqua e della formazione di rigonfiamenti nell’intonaco di fondo, che ne provocherebbe irrimediabilmente il distacco.

Facilità di stesura. Le pitture e i rivestimenti silossanici garantiscono un’ottima resa, soprattutto grazie alla facilità di stesura: un po’ come quella offerta dalle pitture lavabili. Per questo la tinteggiatura, ad esempio sulle pareti di una villetta, può essere eseguita anche da manodopera non esperta. È importante, però, applicarla nel modo corretto perché un’applicazione eseguita in modo errato potrebbe causare il distaccamento dello strato di pittura dalla superficie.

Resistenza agli agenti atmosferici e inquinanti. Esposizione ai raggi UV, pioggia battente, smog. Le pareti esterne degli edifici devono resistere a tutto questo e anche per lungo tempo, in modo da garantire durabilità all’edificio e abbattere i costi di manodopera e ripristino. Le pitture silossaniche rappresentano una soluzione perfetta al fine di garantire resistenza e durata alle pareti di qualsiasi edificio, anche in zone umide o esposte all’effetto corrosivo del sale marino. Le pareti risultano, infatti, permeabili al vapore acqueo e idrorepellenti: in altre parole, traspiranti e impermeabili ad acqua e umidità.

Per questa sua caratteristica, ovvero di essere fortemente idrorepellenti, è bene prestare attenzione al contesto abitativo: se l’umidità proviene dall’interno, l’utilizzo di pitture e rivestimenti silossanici all’esterno ne potrebbe impedire la fuoriuscita sotto forma di vapore. È bene quindi risolvere qualsiasi problema di umidità all’interno dell’abitazione prima di utilizzare le pitture silossaniche.

Durabilità del prodotto e sostenibilità. Potrebbe sembrare un controsenso, ma le pitture silossaniche nonostante non siano ecocompatibili, sono sicuramente sostenibili e il motivo è da ricercare nella durabilità del prodotto. I silossani proteggono le pareti dai danneggiamenti degli agenti esterni e consentono al colore di mantenersi inalterato per lunghi periodi di tempo e questo fa sì che non si debba ritinteggiare la parete di frequente. Inoltre, le pitture silossaniche resistono maggiormente all’abrasione e all’usura, tanto che non è necessario utilizzare altri materiali per rivestire le superfici esterne degli edifici.

I prodotti a base di silossani, quindi, offrono tantissimi vantaggi rispetto ad altri tipi di prodotti in commercio utilizzati per lo stesso scopo. In ogni caso, prima di acquistarli e utilizzarli, vi consigliamo di valutare il contesto abitativo e di accertarvi della presenza o meno di umidità proveniente dall’interno dell’edificio. In caso contrario, i prodotti silossanici rappresentano un’ottima soluzione per rivestire le vostre pareti esterne e per renderle durevoli: un investimento per le vostre tasche e per l’ambiente. 

Lascia un commento!

0 commenti

Invia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *